Crea sito

8° Tappa – 28 giugno. Calco (evento annullato)

Dal fiume Adda alle colline di Vescogna

INFO (evento annullato)
Ritrovo: ore 08.00
alla sede della Proloco – Arlate, via San Gottardo, 1
(polo culturale)

Rientro: ore 15.30

Quota: 5 €
Lunghezza: 8 km
Cell. 3471897206
[email protected]

Il percorso parte dal polo culturale, visiteremo la chiesa Romanica inserita nel circuito Cluniacense Lombardo con sintesi storica delle vicende del luogo.
Dalla chiesa scendiamo attraverso via Provinciale e via Colonne di San Colombano all’Adda. Proseguiamo la camminata sull’alzaia fino al ponticello vicino al cosiddetto “laghetto dei bambini” sul limite del comune di Calco con quello di Brivio e Pontida.
Qui verrà effettuata una fermata con intervento di un esperto che illustrerà ai partecipanti la flora e la fauna presente nella zona con particolare attenzione a quella delle zone umide e paludose.
Attraverso il pontile o passerella di legno superiamo le paludi e attraverso la piuttosto ripida salita della via dei Mulini arriviamo sulla strada provinciale. Su questa proseguiamo fino al limite con il comune di Brivio entriamo nella stradina sterrata denominata prima che sparisse il cartello “Casa delle streghe” quindi continuiamo sulla stradina che costeggia i boschi della collina che separa Calco da Brivio fino ad arrivare all’imbocco dell’antica strada che un tempo collegava Calco ad Arlate e la percorriamo fino all’incrocio con via Roma. Da qui saliamo verso la località Cereina con fermata alla Chiesina o Oratorio di San Rocco. Da qui prendiamo un sentiero che attraversa la frazione e arriviamo all’incrocio con la ripida via “della Selvetta” che percorriamo fino alla Torre dove incrociamo via Ghislanzoni.
Percorriamo questa strada fino ad arrivare alla frazione Vescogna dove sono presenti diversi insediamenti storici: villa Calchi, villa Vescogna, villa ex Moriggia ora Castelfranchi e l’antica chiesetta di San Carlo e Maddalena. Anche in questa località è prevista una fermata con intervento storico.
Da questa località prendiamo un sentiero in parte sconnesso che ci porta fino alla villa Grugana, attualmente sede del PIME, dove prevediamo di arrivare alle 12,30/13,00
Qui consumiamo il pasto al termine del quale inizieremo la discesa attraverso la ripida acciottolata “riva del Munt” arrivando poi in via San Gottardo alla sede della Pro Loco dove si concluderà la manifestazione

ALTRE INFORMAZIONI

  • Consigliati scarponcini o scarpe da trekking
  • Percorso non adatto a passeggini
  • Pranzo al sacco alla villa Grugana